giovedì, Agosto 18, 2022

Accordi 28 gennaio 2020 – vari

Il 28 gennaio scorso sono riprese, a ritmo serrato, le trattative con Agenzia delle Entrate. Nella stessa giornata sono stati sottoscritti i tre accordi di seguito riportati.

ACCORDO ANTICIPO COLLETTIVA 2020

Trattasi della quota incentivante desunta dalla Convenzione triennale col MEF, per l’impegno prestato nel raggiungimento degli obiettivi. La novità del 2020 è che le liquidazioni verranno fatte sull’intero anno, e non, come avviene di solito, su 9 mesi.
E’ stata ribadita all’Amministrazione l’esigenza di considerare correttamente le effettive presenze del 2020, atteso che l’anno appena trascorso è stato oggetto di continue rivisitazioni dell’INPS ai fini della assenze dovute a quarantena e isolamento fiduciario.

L’Agenzia fornirà quindi alle OO.SS. ma soprattutto alle strutture regionali, una tabella esplicativa delle casistiche delle assenze relative al 2020. Il pagamento dell’anticipo collettiva non avverrà prima di maggio/giugno, atteso la necessità, appunto, di avere contezza delle effettive presenze dell’anno.

PROROGA ACCORDO 28 LUGLIO SULLE ATTIVITA’ ESTERNE

L’obiettivo di garantire la sicurezza dei colleghi che effettuano attività lavorative esterne non è venuto meno, attesa il procrastinarsi dell’emergenza epidemiologica.
Ragion per cui è stato prorogato l’accordo del 28 luglio scorso che prevedeva, come ricorderete, una serie di attività propedeutiche al servizio esterno, prima fra tutte, la valutazione preventiva del rischio e delle misure di protezione adottate.

In buona sostanza, prima di consegnare un ordine di accesso, ispezione, verifica o qualsiasi altro incarico ad esercitare un’attività esterna, il Datore di lavoro, di concerto con il Medico competente, dovrà classificare il rischio di contagio preventivabile, e dare seguito solo a quelle attività che si classificano quale rischio “basso”, ai sensi del Documento tecnico INAIL.

Il Datore di lavoro, previo coinvolgimento delle RSU, delle OO.SS. e del MC, deve procedere alla stipula di apposito protocollo di sicurezza.
Lo stesso Funzionario potrà autonomamente sospendere qualsiasi attività lavorativa esterna, nel momento in cui dovesse constatare il venire meno di quelle misure di protezione previste nei protocolli locali.

La CISL FP aveva già da tempo segnalato al direttore Ruffini la criticità legata al reinserimento delle verifiche esterne nel Budget 2021. Ragion per cui ha di nuovo esposto la problematica al Capo del Personale, il quale si è impegnato a fare un approfondimento in merito a tali questioni che, con molta probabilità, verranno disciplinate in maniera compiuta nelle Linee Guida triennali.

ACCORDO CLAUSOLE SOSPENSIONE ED ESCLUSIONE PREMI A PERSONALE SANZIONATO
Da tempo la questione dell’esclusione del salario accessorio a coloro che sono stati sanzionati, è stato oggetto di dibattito tra Agenzia e OO.SS.

Siamo in un Stato di diritto, quindi è corretto dare seguito ai procedimenti disciplinari, ma bisogna anche valutare l’effetto accessorio dato dalla decurtazione economica che questa provoca.

Dal 2019, la corresponsione del salario accessorio è sospesa solo per il personale, anche di qualifica dirigenziale, che sia stato tratto in arresto, fermo o per il quale sia stata disposta la limitazione della propria libertà personale o una misura di interdizione, per qualsiasi tipologia di reato ascrivibile. Tutto questo per cercare di contemperare i tempi ordinari della giustizia penale, con la legittima pretesa al salario accessorio del Personale.

Sempre dal 2019, coloro che hanno ricevuto una sanzione disciplinare più grave della sospensione dal servizio per 10 giorni con contestuale decurtazione dello stipendio, non potranno accedere al salario accessorio. Ricordiamo che fino al 2018 tale limite era fissato nella sospensione dal servizio superiore a 5 giorni.

Di seguito le prossime convocazioni nazionali

page2image27011008 page2image27011200

2 febbraio

– Ripartizione delle risorse ai sensi dell’art. 1, comma 7, del d.lgs. n. 157/2015 e della quota incentivante fra dirigenti di I e II fascia, per l’anno 2018;

– Criteri di corresponsione della retribuzione di risultato ai dirigenti di uffici non di

vertice per l’anno 2018.

3 febbraio

– Criteri per i passaggi dalla seconda alle terza area.

Vi terremo aggiornati

 

 

I FINANZIARI. ACCORDI 28 GENNAIO

Ti potrebbe interessare anche

Seguici su

21,384FansMi piace
1,497FollowerSegui
6,003FollowerSegui
267IscrittiIscriviti

Newsletter

Iscrivi alla newsletter e resta
sempre aggiornato su news,
finanziari e molto altro.




Tessera

Iscriviti
a Cisl FP,
scarica
la delega
sindacale.

Convenzioni

Visita Effepì,
la piattaforma
dedicata alle
convenzioni
per gli iscritti
Cisl FP.

Ultimi articoli

Servizi Cisl

Assistenza e consulenza personalizzata e qualificata nel campo fiscale e delle agevolazioni sociali.

La risposta ai problemi su contributi, pensioni, invalidità civile, maternità, infortuni sul lavoro e molto altro.

Associazione autonoma i cui obiettivi sono l'informazione e la tutela dei diritti di cittadini, utenti e consumatori.

Formazione per l’inserimento nel mondo del lavoro, aggiornamento, sicurezza e riqualificazione professionale.

Promuove la solidarietà internazionale e la cooperazione allo sviluppo endogeno, ecosostenibile e socialmente equo.

Sindacato Inquilini Casa e Territorio. Organizzazione sindacale per la difesa e l'affermazione al diritto alla casa.